Una storia semplice – Leonardo Sciascia

È una storia breve, ma non è una storia semplice, questo breve racconto capolavoro in cui nulla è ciò che sembra. Un commissariato di polizia riceve una telefonata da un uomo che dichiara di aver ritrovato un oggetto. La telefonata viene presa in scarsa considerazione, ma il giorno dopo il brigadiere ritroverà il cadavere dell’uomo. Da lì in poi si dipanerà un’indagine vischiosa, strattonata tra polizia e carabinieri, piena di punti oscuri e con un finale amaro fino all’ultima riga.
Ho l’impressione che porterò a lungo con me la figura di questo brigadiere onesto che tenta di fare il suo dovere nonostante le difficoltà. Bellissimo.

Annunci

Tony Nessuno – Andrés Montero

Tony NessunoTony Nessuno by Andrés Montero

My rating: 4 of 5 stars

Un romanzo brevissimo che cattura il lettore e lo invischia in una storia dentro la storia, dove il circo diventa una fiaba, che diventa Le Mille e una notte, che diventa una storia di soprusi, che diventa una denuncia della condizione della donna a tutte le latitudini, che diventa un mistero e che resta sempre in ogni pagina un libro bellissimo.

View all my reviews

Tokyo Express

Tokyo ExpressTokyo Express by Seicho Matsumoto

My rating: 3 of 5 stars

Giallo giapponese anni Cinquanta, tutto incentrato su spostamenti e orari dei treni. Un po’ macchinoso, si lascia leggere, ma è tranquillamente dimenticabile.

View all my reviews

Basil – Wilkie Collins

BasilBasil by Wilkie Collins

My rating: 3 of 5 stars

Opera giovanile di Collins, che dimostra già la sua capacità di avvincere il lettore, ma la cui creazione dei personaggi lascia un po’ a desiderare (rispetto alla creazione di personaggi che poi Collins ha saputo dimostrare in opere successive).

View all my reviews

Parlarne tra amici – Sally Rooney

Parlarne tra amiciParlarne tra amici by Sally Rooney

My rating: 4 of 5 stars

Quattro stelle e mezzo, per la verità.
E’ difficile spiegare quanto mi sia piaciuto questo libro. Apparentemente è una storia banale: una ragazza di 21 anni troppo introspettiva e insicura ha una relazione con un uomo sposato più grande di lei. A differenza di quanto si legge/sente in giro, l’originalità o il valore di questa narrazione non sta nel fatto che il dialogo tra i protagonisti si svolga anche via email o con qualche sms. In questo non c’è niente di speciale.
Quello che io ho adorato è la capacità totale di rendere l’introspezione della protagonista in uno stile completamente paratattico e privo di descrizioni sui sentimenti. Noi sappiamo quello che prova solo vedendo ciò che le succede o ciò che fa.
La narrazione è completamente credibile, dall’inizio alla fine, la capacità di tutti i personaggi coinvolti nel complicare i rapporti è verosimile e per me l’identificazione con la protagonista (aspetto comunque non necessario) è stata totale.
Insomma, Sally Rooney scrive benissimo e può veramente scrivere di qualsiasi cosa.

View all my reviews

L’amico perduto – Hella Haasse

L'amico perdutoL’amico perduto by Hella S. Haasse

My rating: 3 of 5 stars

Un’amicizia tra due ragazzini (un olandese e un indonesiano) cresciuti in Indonesia ai tempi dell’occupazione olandese. Il romanzo tenta di raccontare di come un’amicizia spontanea si trovi ad evolvere anche negativamente a causa delle differenze sociali e razziali tra i due, ma in realtà quello che riesce meglio all’autrice è la descrizione dei luoghi e dei paesaggi dell’amata Indonesia nella quale è cresciuta.

View all my reviews

La lettura perfetta per l’8 marzo